Agricoltura di precisione, “Con quattro mesi di ritardo la giunta vara il Piano. Più vicino il bando di un campo sperimentale in Puglia.”

“Con un ritardo di appena quattro mesi finalmente la Giunta ha approvato il Piano per l’Agricoltura di precisione. Si avvicina la pubblicazione del bando per l’avvio del progetto di un campo pilota sperimentale. La delibera con l’approvazione del piano, dovrà essere trasmessa alla commissione consiliare competente, prima dell’approvazione definitiva.
L’atto di giunta arriva dopo la mia richiesta di audizione, depositata il 30 settembre scorso, del Direttore del Dipartimento Agricoltura, con cui ho chiesto di conoscere lo stato di attuazione della Legge Regionale 17 dicembre 2018, n. 55, ‘Disposizioni in materia di Agricoltura di Precisione”.

“Lo scopo della legge  è quello di finanziare, e in questo modo avviare, un progetto pilota per la realizzazione di un campo sperimentale di agricoltura moderna, dove conseguire con l’innovazione delle tecniche di precisione, alti livelli delle produzioni agricole con una maggiore efficienza dell’uso dei fattori produttivi.
La Regione avrebbe dovuto approvare entro giugno scorso il “Piano regionale per il trasferimento tecnologico, la ricerca, la qualificazione professionale in materia di agricoltura di precisione” , elaborato con la collaborazione istituzionale delle Università pugliesi e con il Politecnico di Bari.
Il Progetto Pilota è contenuto all’art.9 del Piano, ed il contributo per la sua realizzazione sarà assegnato tramite procedure di evidenza pubblica in materia di ricerca e sviluppo nel campo dell’innovazione tecnica e tecnologica, così come previsto dalla legge.
Potranno beneficiarne partenariati costituiti da imprese agricole singole o associate, consorzi, università, centri e istituti di ricerca di comprovata qualificazione nel settore della ricerca agricola e agroindustriale e dell’innovazione tecnologica. La presenza delle imprese agricole nel partenariato è obbligatoria”

 

Nessun Commento

Inserisci un commento