Autonomia, “Serve mobilitazione unitaria. Salvini vuole incassare entro 21 giugno. M5S si è consegnato”

È il 21 giugno la nuova “deadline” fissata da Salvini per portare a casa l’Autonomia differenziata. Un progetto devastante per il Sud, pronto ad abbattersi come una scure sulle Regioni, sottraendo consistenti risorse.
Terminate le scorribande elettorali al Sud, ora il Ministro passa alla fase due: incassare.
Il segretario della Lega detta l’agenda agli alleati, puntando dritto a saccheggiare le risorse del fondo sanitario e di quello scolastico della Puglia e del resto del Mezzogiorno, per trasferirle al Nord.
Tutto come previsto: Salvini vuol portare a casa la Secessione, con i voti dei meridionali.
Per questo, serve una mobilitazione unitaria di tutte le regioni meridionali, per fermare la Lega lanciata a tutta velocità nelle sue perverse intenzioni secessioniste, che questa volta potrebbe portare a compimento considerata la resa incondizionata dei cinque stelle, che pur di rimanere al governo si sono consegnati mani e piedi a Salvini.

Nessun Commento

Inserisci un commento