Bilancio, “Con altri dieci milioni Emiliano trasforma i consorzi in erogatori di ammortizzatori sociali”

L’ennesimo stanziamento di dieci milioni di euro per le spese ordinarie dei consorzi di Bonifica dimostra che Emiliano ha trasformato le centrali di sperpero in ammortizzatori sociali per i dipendenti. E soprattutto che la Riforma del 2017 è rimasta inattuata.
Liberati della massa debitoria, ripresa l’ordinaria amministrazione, non si capisce perché i Consorzi non siano in grado di auto sostenersi”.

“Eppure anche Emiliano per sua stessa ammissione durante un incontro con i dipendenti dei consorzi convocato dal commissario Borzillo, sa che “consorzi sono tecnicamente soggetti che non appartengono alla Regione” che non possono essere finanziati “come una società”.
E che “L’Ue ci salterà addosso e dirà che questi sono aiuti di Stato e ci farà una multa che graverà sul prezzo dell’acqua”.

Purtroppo anche in questo bilancio è mancato il coraggio di mettere fine alla più grande operazione di spreco di risorse pubbliche, continuando così a gravare pesantemente sulle tasche dei cittadini pugliesi”.

Nessun Commento

Inserisci un commento