Bilancio. Approvato emendamento “500 mila euro per far rinascere “Casa Paisiello”

Cinquecentomila euro per far rinascere “Casa Paisiello”, dimora natale del celebre compositore settecentesco, oggi abbandonata e a rischio crollo nel cuore della Città Vecchia di Taranto.

Questo è  lo stanziamento previsto dal mio emendamento al Bilancio di previsione della Puglia 2019, approvato ieri sera in commissione Finanze.
L’ emendamento ha raccolto anche le firme dei colleghi del Pd, Michele Mazzarano e Donato Pentassuglia.
Il testo approvato in commissione, diventato un articolo della Finanziaria regionale, dispone una dotazione economica di 500 mila euro per “interventi di messa in sicurezza, recupero e restauro di Casa Paisiello”, a titolo di cofinanziamento, con il Comune di Taranto. L’impegno finanziario della Regione è infatti vincolato alla condizione che l’Ente della città capoluogo impegni la somma di altri 300 mila euro a copertura dell’importo rimanente per il progetto di recupero dell’immobile.
Si tratta, di una misura volta a recuperare e valorizzare un pezzo importante del patrimonio culturale di Taranto, oggi in stato di abbandono.

Riportare la casa di Giovanni Paisiello agli antichi splendori, non è solo un modo per restituire la dimora del celebre compositore ai suoi concittadini, ma è anche un modo per ampliare, con una nuova prestigiosa tappa, l’itinerario culturale della città

Nessun Commento

Inserisci un commento