Casa Paisiello, ” Iter recupero in ritardo. Accelerare tempi e rispettare tempi consegna”.

“L’amministrazione comunale acceleri l’iter per il restauro di Casa Paisiello recuperando i ritardi accumulati fin qui, rispetto all’intesa firmata con la Regione”.
Questa la mia esortazione, in quanto ideatrice dell’emendamento al bilancio regionale che ha permesso di stanziare la somma di 500 mila euro per il restauro di casa Paisiello, in cofinanziamento con il Comune, dopo che la Giunta ionica, soltanto a fine maggio ha approvato la progettazione definitiva dei lavori.

“Da cronoprogramma  l’approvazione del progetto definitivo ed esecutivo sarebbe dovuta avvenire entro febbraio 2020, entro gli inizi di marzo dello stesso anno il bando per l’affidamento dei lavori, da concludersi entro il primo marzo dell’anno successivo.
A giugno, invece, l’ amministrazione comunale é ancora ferma alla progettazione definitiva. Con un ritardo sulla tabella di marcia di ben quattro mesi.
Ora bisogna recuperare il tempo perduto.
Seguirò passo dopo passo, l’iter che ci porterà, da qui ai prossimi mesi, all’inaugurazione di Casa Paisiello. L’avanzamento dei lavori non può più registrare ritardi. É ora di restituire a Taranto la dimora del suo celebre concittadino”.

2 giugno 2020

Nessun Commento

Inserisci un commento