Cattivi scienziati

Cattivi scienziati

di Enrico Bucci

In genere si pensa che gli errori nella ricerca scientifica siano commessi in buona fede o dovuti a conoscenze imperfette. Ma non sempre è così. Mistificazioni, asserzioni fondate su osservazioni mai avvenute, selezione di risultati e plagio crescono spinti dalla volontà deliberata di soddisfare interessi individuali avallati da un sistema parzialmente corruttivo. L’estensione del disastro e il danno economico della frode scientifica sono scoraggianti, eppure… Eppure un sistema immunitario nuovo sta emergendo, ed è formato da una comunità sempre più numerosa di ricercatori che dedicano il proprio tempo all’identificazione di metodi utili alla scoperta delle manipolazioni, professionisti indipendenti che applicano questi metodi nell’analisi di ogni manoscritto candidato alla pubblicazione (e di ogni documento prodotto per ottenere finanziamenti o avanzamenti di carriera), comunicatori (con buona formazione scientifica) in grado di esporre con efficacia il pericolo contro cui ci si misura. A noi tutti spetta il compito di difendere il valore e la bellezza di uno strumento culturale – la Scienza che non ha eguali e che rappresenta uno dei fondamenti del nostro vivere odierno. Prefazione di Elena Cattaneo.

Nessun Commento

Inserisci un commento