Consorzi, Franzoso replica a sindacati: “Io Difendo le tasche dei cittadini pugliesi, voi le rendite d’oro di pochi privilegiati”

Conosco benissimo i Consorzi di bonifica, per questo la fotografia è fedele: enti che accumulano milioni di debiti, erogano stipendi da favola a fronte di interventi con il contagocce sul territorio. E, come ha riconosciuto lo stesso presidente Emiliano , durante una riunione convocata dal commissario Borzillo, sono tecnicamente “soggetti che non appartengono alla Regione e per questo non possono essere finanziati , prima o poi l’Unione europea riconoscerà gli aiuti di stato e ci farà una multa che graverà sul prezzo dell’acqua”.

È la replica di Francesca Franzoso alle segreterie Flai CGIL, Fai Cisl e Filbi UIL sui Consorzi di Bonifica
“Eppure per mettere fine alla più grande operazione di spreco di risorse pubbliche basterebbe attuare quanto previsto dalla legge di Riforma: l’affidamento della gestione della irrigazione ad Aqp.
Capisco la contrarietà dei sindacati, interessati solo a mantenere lo status attuale dei lavoratori, partendo da un contratto collettivo generosissimo che garantisce stipendi molto alti (quasi il doppio rispetto a un dipendente regionale di pari qualifica).

Ma i cittadini pugliesi non possono continuare a coprire il costo di un servizio, senza riceverlo.
Infine: la sospensione del tributo negli anni è stata ampiamente compensata dai contributi regionali. Il resto è legge.

Tags:
Nessun Commento

Inserisci un commento