Covid alla Villa Verde, – “Garantire sicurezza a pazienti oncologici. Famiglie in angoscia”

“Garantire continuità terapeutica in sicurezza per i pazienti oncologici. L’assenza di comunicazione della Asl, rispetto al rischio Covid nelle strutture private in cui sono stati trasferiti i reparti, sta generando tra i cittadini preoccupazione ed allarmismo. L’azienda fornisca le dovute rassicurazioni”.
E’ la mia richiesta, a seguito del presunto focolaio di Coronavirus nella clinica Villa Verde di Taranto, in cui è stato trasferito il reparto di oncologia del Moscati.

“Non si contano  le segnalazioni di cittadini preoccupati per la sicurezza dei familiari oncologici che, per terapie e controlli, devono recarsi nella Clinica Villa Verde, all’indomani della notizia dei nove casi Covid riscontrati nella struttura.
I sindacati, informati per tempo, hanno lanciato l’allarme. Nessuna comunicazione invece ha raggiunto i pazienti in cura e i loro familiari, caricandoli di ulteriore preoccupazione”.

Di qui la richiesta, facendomi portavoce di familiari e pazienti: “Sarebbe il caso di spiegare cosa stia avvenendo all’interno della clinica privata, rivolgendosi in particolare ai pazienti, per non caricare di ulteriore drammaticità la loro situazione, garantendo al contempo la sicurezza e la continuità di terapie e cure fondamentali. È dovere delle istituzioni preservare, specie in questo momento critico, le condizioni dei più fragili”

2 aprile 2020

Nessun Commento

Inserisci un commento