Fondi Europei, Emiliano si è montato la testa

Sui Fondi Europei Emiliano si è montato la testa, pensa di essere Bonaccini. Il presidente dell’Emilia – che con il 94% delle risorse impegnate guida la classifica delle Regioni sui fondi europei – ha si, di che esultare.
Purtroppo il nostro governatore è Emiliano solo di nome, perché la Puglia, al netto del disastro dei Fesr agricoltura, sui restanti fondi Ue si assesta su un deludente minimo sindacale.
I toni trionfalistici, pertanto, dovrebbero lasciar spazio a un più decoroso silenzio.
La boria con cui Michele Emiliano sbandiera i risultati della Puglia, tentando di insabbiare lo scempio avvenuto con i fondi comunitari destinati all’agricoltura (Puglia ultima regione con 86 milioni di euro da restituire all’Unione Europea per incapacità di spesa) , è pari solo alla sua smisurata presunzione. Ma i numeri della classifica non mentono.
Lui non è Bonaccini e la Puglia purtroppo non è l’Emilia Romagna , né la provincia autonoma di Bolzano né il Trentino ( sul podio per i Fondi UE), perché bisogna scorrere quasi fino in fondo la classifica, al ben poco lusinghiero sedicesimo posto, per trovare la nostra Regione.

03 Gen 2020

Nessun Commento

Inserisci un commento