La Repubblica – Il gas, gli ulivi e il popolo del no

“Nel nostro Paese 350 opere congelate per colpa della cattiva politica, ammalata della sindrome di #Nimto (mai nel mio mandato), conseguenza della sindrome di #Nimby (non nel mio giardino). Questa lettera pubblicata oggi su Repubblica dovrebbe farci riflettere. #Tap, perchè #No? Paliamo di un tubo di 90 cm di diametro, lungo 8 km, interrato. Di tubi così ce ne sono per centinaia di Km nella nostra Regione senza aver scatenato nessuna protesta. I 200 ulivi non subiranno alcun danno, verranno ripiantati nello stesso posto in cui erano: in Puglia ogni anno vengono sradicati 40 mila ulivi per acquedotti, allargare marciapiedi, costruzioni o rifacimenti strade. Ci serve il gas? Fa parte della nostra vita? Dovremmo pensarci, prima di dire No.”

Nessun Commento

Inserisci un commento