Rifiuti, traffico da Brindisi a Taranto procede indisturbato. Franzoso interpella Prefetto.

Prosegue indisturbata l’invasione della provincia di Taranto da parte dei rifiuti organici proveniente dal resto della Puglia.
Le discariche di Massafra e Manduria in queste ore continuano rispettivamente a ricevere e smaltire la Forsu da una sfilza di comuni brindisini, per ordine di Emiliano e Grandaliano, nel silenzio-assenso della politica locale.

Se il Salento è stato liberato dal traffico di rifiuti extraprovinciale è grazie al fronte comune ed alla fermezza opposta dai sindaci destinatari delle ordinanze di conferimento.
Di contro, se Taranto è stata letteralmente invasa dai rifiuti è per il silenzio (assenso) con cui le istuzione locali hanno accettato le ordinanze di Ager Puglia.
Nel leccese si è assistito ad una impressionante levata di scudi che ha portato, nel giro di qualche giorno, a sospendere i conferimenti di umido da fuori provincia. E’ inquietante osservare, invece, come nella nostra provincia il traffico di rifiuti, proceda nell’ambigua indifferenza delle istituzioni pubbliche, pur nella consapevolezza che le discariche del nostro territorio sono diventate la soluzione dell’emergenza rifiuti dell’intera regione.

Per questo motivo ho rinnovato stamattina le mie preoccupazioni al Prefetto di Taranto, che ringrazio per la disponibilità, chiedendo di sollecitare una risposta al direttore Grandaliano sulla gestione dell’emergenza che ha Taranto come terminale dell’intera Regione.
Nel frattempo attendo ancora da Ager i contratti stipulati (non i formulari dei rifiuti) , per accertare che la discarica Cisa di Massafra stia smaltendo la Forsu brindisina nell’impianto di compostaggio di Giugliano, e non sia invece essa stessa il capolinea”.

Nessun Commento

Inserisci un commento